Sempre nell’ambito italiano non potevo non citare il mio autore preferito, un poeta talvolta controverso e criticato ma che in tanti anni non ha mai cambiato ciò che lo rendeva unico, da giovane era un professore qui a Milano dove mi trovo io, e nei suoi testi questo è assolutamente riconoscibile. Quella di oggi è una canzone vera che parla diretta al cuore di chi l’ascolta, parla della vita, della storia, dell’uomo. Un brano che riesce a commuovermi ogni volta che lo ascolto per la potenza delle sue parole e delle verità crude che racconta. Anche ai più scettici di voi propongo questo brano che per essere davvero apprezzato ha bisogno di essere ascoltato più di una volta, poi citando Manzoni “ai posteri l’ardua sentenza”.

Roberto Vecchioni – Stranamore (pure questo è amore)         Album: Calabuing, Stranamore e altri incidenti (1978)         Genere: Musica d’autore pop

“Ed il più grande conquistò nazione dopo nazione e quando fu di fronte al mare si sentì un coglione, perché più in là non si poteva conquistare niente, e tanta strada per vedere un sole disperato e sempre uguale, sempre come quando era partito”.

Annunci